Il talento di uno dei più grandi chitarristi blues italiani, ormai una sorta di guru del blues nazionale: il risultato è un’esplosione di classe, ritmo ed energia.”

Così il Corriere della Sera ha definito Mike Sponza, “new thing” del blues italiano.

Negli ultimi anni Mike Sponza si è affermato a livello europeo con i suoi progetti discografici e gli spettacoli della sua band, mostrando la forte vitalità del blues italiano in una nuova prospettiva.

Tra i progetti più originali del panorama blues europeo figura l’album di Mike Sponza del 2014, in cui l’artista italiano insieme al direttore d’orchestra sloveno Primoz Grasic presentava i suoi brani arrangiati per orchestra. Un “unicum” nel mondo del blues: la classica bluesband non è solo arricchita da una folta sezione fiati ma anche da una ricca sezione d’archi, coristi e percussioni per creare una travolgente onda di groove.  L’album ha avuto risonanza mondiale non soltanto per il sostanzioso organico orchestrale ma soprattutto per il riuscitissimo connubio raggiunto con Grasic che negli arrangiamenti ha sfoggiato un sound moderno conservando eleganza e dinamica. 

Dall’estate 2019 Mike Sponza viene affiancato in questi arrangiamenti da The 1000 Streets’ Orchestra in una felice collaborazione iniziata nel maestoso Piazzale delle Milizie del Castello di San Giusto nell’ambito “Trieste Loves Jazz/Trieste Estate”.